Cinque consigli per prevenire il jet lag

First image...

Chiedi ai consulenti

I consulenti di viaggio di Virtuoso sanno come tenere il tempo sempre dalla vostra parte.

Share
Haslauer Reflective Sunlight Therapy di Lucknam Park.
Lounge di Spa Nalai presso Park Hyatt New York.

Sebbene il miracolo moderno del viaggio aereo renda possibile spiccare il volo fino all’altro capo del mondo in poche ore, il passaggio repentino da un fuso orario all’altro può causare effetti collaterali che vanno da insonnia e spossatezza a mal di testa, nausea e senso di disorientamento. Non ci sono dubbi sul fatto che il jet lag possa avere un prezzo da pagare. Secondo i nostri consulenti, sebbene non ci sia una cura ufficiale, è possibile (e si dovrebbe) mitigarne gli effetti per il bene delle vostre vacanze. Ecco come fare.

“Impostate i vostri orologi sull’orario della vostra meta non appena vi imbarcate sull’aereo e comportatevi come se foste già in quel fuso orario. Se lì è notte, cercate di dormire. Se è giorno, fate del vostro meglio per rimanere svegli”.
– JOHN OBERACKER

“Per facilitare il sonno durante il volo, consiglio vivamente di indossare capi leggeri e non aderenti. Inoltre, io porto sempre con me il mio cuscino salvacollo e una pashmina di cashmere che funga anche da coperta. Ovviamente, anche volare in business class o in prima classe vi aiuterà a riposare e a essere pronti per l’arrivo”.
– MARY ANN RAMSEY

“Se possibile, prenotate in modo da avere uno scalo notturno prima di arrivare alla vostra destinazione finale. Ad esempio, durante una recente vacanza di famiglia alle Hawaii, ho fatto in modo che i voli prevedessero una permanenza in albergo a San Francisco e questo ha ridotto significativamente il jet lag”.
– LISA LEAVITT

“Massaggi e trattamenti spa per la riduzione dello stress sono essenziali per contrastare il jet lag: potete farvi fare un massaggio in aeroporto e terapie anti-jet lag una volta giunti a destinazione”.
– PAÔLA MANSUR

“Se arrivate durante il giorno, rimanete attivi e trascorrete quanto più tempo possibile alla luce del sole. Vi consiglio di partecipare a un tour privato che vi aiuti a familiarizzarvi con la vostra meta, richieda uno sforzo mentale minimo e vi impedisca di andare a letto troppo presto”.
– KRISTEN LOWREY LARSON

ECCO LA CURA
Questi trattamenti anti-jet lag vi aiuteranno a passare al fuso orario giusto.

• La spa al Bulgari Hotel di Milano offre un’esperienza Jet Lag Recovery di due ore che comprende un trattamento esfoliante ai sali con effetto disintossicante, un messaggio balinese con pietre calde, un trattamento idratante per gli occhi e un impacco per il corpo con argilla purificante, oltre all’accesso a tutti le strutture della spa.
• Presso Park Hyatt New York, la nuova Jet Lag Therapy di Spa Nalai allevia gonfiore e ritenzione idrica e dà sollievo ai dolori alle spalle e alla schiena dovuti ai lunghi voli. I mal di testa vengono alleviati con un rilassante massaggio del cuoio capelluto.
• Gli ospiti di Lucknam Park Hotel & Spa vicino a Bath, in Inghilterra, possono combattere il proprio jet lag con la Haslauer Reflective Sunlight Therapy, che offre i vantaggi della naturale luce del sole e della vitamina D. 

Originariamente presente nel numero di Aprile/Maggio 2016 di Virtuoso Traveler.

Crediti fotografici: (Tired Traveler) AscentXmedia/iStock; (Sunlight Therapy) Lucknam Park Hotel & Spa; (Spa Nalai) Park Hyatt New York